×

Avviso

EU e-Privacy Directive

This website uses cookies to manage authentication, navigation, and other functions. By using our website, you agree that we can place these types of cookies on your device.

View e-Privacy Directive Documents

You have declined cookies. This decision can be reversed.

Tratto dal numero di gennaio 2019 della rivista di cucina ALICE

Prima di finire le feste, andiamo a tavola con gli ultimi buffet di stagione, o se si vuole con i primi dell'anno: tartine con la profumata grassezza del salmone o della trota, con le noci, un formaggio e l'acidità della melagrana. Qui ci vuole un olio delicato, proveniente dalla Gentile di Chieti fatto con maestria da Alessandro Mancini, giovane, capace e tenace; il risultato sarà assicurato

 

                     TARTINE DI PATE'  AL SALMONE E MELAGRANA

 

       Preparazione

 

    1. Trasferire in un mixer da cucina il salmone e tritare finemente; unite il burro, il formaggio cremoso, la scorza dell'arancia e un pizzico di sale e frullate      ancora fino ad avere una consistenza omogenea. Trasferite il patè in una ciotola, coprire con un foglio di pellicola trasparente e trasferite in frigorifero fino al   momento dell'utilizzo.

 

2. Tagliate la calottina superiore della melagrana, incidetela sui lati e immergetela in una ciotola con acqua fredda. Lasciatela in ammollo per un paio di minuti, quindi rompetela e sgranatela lasciandola immersa nell'acqua.

Raccogliete i chicchi, scolateli e asciugateli con carta assorbente da cucina.

 

3. Con coppapasta a stellina ritagliate le fette di pain brioche e trasferite in una teglia, foderata con carta da forno. Infornate a 180°C e fate cuocere per circa 5-6 minuti o comunque fino a doratura.

 

4. Trascorso il tempo di cottura, sfornate e lasciate intiepidire. Trasferite il patè al salmone in un sac à poche con beccuccio a stella e realizzate un ciuffetto sopra ciascuno stellina di pan brioche. Decorate con chicchi di melagrana e un ramettino di aneto e servite.